Verbale Assemblea dei Soci del 2007

Assemblea dei Soci SAIt

 

19 aprile 2007

 

Firenze, Collegio degli Innocenti

  

L’assemblea si apre alle 18.15. Il Presidente dà il benvenuto ai vincitori del premio Tacchini; presenta i titoli delle tesi e li invita a ritirare il premio. Dopo aver ringraziato gli organizzatori del congresso, per il programma scientifico e per la parte logistica, dà inizio alla lettura della relazione.

 Il Presidente sottolinea la continuità con i precedenti direttivi, traccia un bilancio generale positivo e segnala l’importanza di coinvolgere le nuove generazioni. Indica come priorità strategica il rapporto con la scuola e segnala gli importanti progressi nei rapporti stabiliti col Ministero.

 Il Presidente presenta quindi le attività svolte negli anni nelle scuole estive di Stilo e annuncia l’istituzione di analoghe iniziative a Saltara e a Perinaldo. Valuta positivamente il dialogo stabilito col mondo degli astrofili, incoraggiandone le attività serie e meritorie.

 Ringrazia quindi Bonoli e Bonifacio e i rispettivi CdR per il progresso nella qualità delle pubblicazioni SAIt, esprimendo rammarico per la chiusura del Giornale di Astronomia in arabo, le cui spese non erano più sostenibili in modo regolare.

 Ricorda inoltre che la SAIt ha inoltre promosso iniziative importanti quali il progetto Specola 2000 per il riordino degli archivi degli osservatori astronomici e la realizzazione del planetario di Reggio Calabria.

 Infine riassume la situazione finanziaria, sottolineando che manca un supporto regolare alle pubblicazioni e che attualmente vi è continuità solo per pochi contributi.

 La relazione è approvata all’unanimità.

 Il Presidente cede quindi la parola al Segretario, che dà lettura del risultato delle elezioni del prossimo Consiglio Direttivo, salutato da un applauso dei presenti. Presenta quindi il bilancio di cassa 2006 che viene approvato all’unanimità.

 Si dà quindi lettura dell’elenco dei soci deceduti, di quelli dimissionari e dei nuovi soci; viene presentata la richiesta di nomina a socio onorario della dott.ssa Emanuela Davoli, presentata da Misiano e approvata dal Consiglio Direttivo, che viene ratificata dall’Assemblea. Abati chiede che venga messa a verbale la motivazione di tale nomina, e cioè in riconoscimento dell’importante sostegno e contributo che la dott.ssa Davoli ha dato affinché venisse riconosciuta a livello ministeriale la dignità e l’importanza dell’insegnamento dell’astronomia nella scuola.

 

Il Presidente dà quindi la parola al Presidente neoeletto Buonanno, che sottolinea lo spazio che la SAIt può offrire nei rapporti tra l’astronomia e gli altri aspetti del sapere nonché l’importanza di valorizzare i rapporti con le scuole e di proporre modelli culturali validi.

 L’Assemblea si chiude alle 19.30.

 

Anno di riferimento: 
2007