Improvviso lutto dell'Astrofisica Italiana

E' venuto oggi a mancare all'età di 72 anni Franco Pacini, astrofisico italiano, pioniere delle ricerche sulle pulsar. E' stato direttore dell'Osservatorio Astrofisico di Arcetri e membro dell'Unione Astronomica Internazionale, dove ha ricoperto varie cariche fra le quali quella di Presidente.

 

 

 

 

La lettera del Presidente della SAIt:

 

SCOMPARSA DI FRANCO PACINI

 

La notizia della scomparsa del Prof. Franco Pacini ci ha colpito improvvisa e ci lascia increduli e tristi.

Per tantissimi anni Franco è stato uno degli astronomi italiani più bravi e più conosciuti a livello nazionale ed internazionale.  La sua presenza è stata sempre forte ed autorevole  sia nel campo scientifico che in quello della politica della ricerca. Il suo slancio e la sua capacità di attivare idee, progetti, risorse sono stati un motore continuo per tutti noi.


Sarebbe riduttivo anche solo provare qui a ricordare i suoi apprezzatissimi  contributi scientifici e gli incarichi svolti con la consueta lucidità e tenacia in Italia e nei tanti enti internazionali.

L'Osservatorio di Arcetri è stata la sua base da cui esplorare l'universo e  il mondo della ricerca, contribuendo da protagonista e leader alla grande crescita delle ricerca astronomica  in Italia.

In questo momento ci piace anche ricordare il suo interesse ed il suo impegno volto ad  insegnare e divulgare l'astronomia e, in particolare, l'entusiamo con cui, anche in questi ultima anni,  si faceva coinvolgere nei giochi e nelle spiegazioni per i bambini, anche piccolissimi. Un segno sempre della sua gioventù mentale e apertura al futuro.

Il Presidente, il Consiglio Direttivo e l'intera comunità della SAIt si uniscono al cordoglio ed al rimpianto dei tantissmi colleghi, amici e quanti l'hanno conosciuto ed apprezzato e si stringono con affetto alla famiglia e a tutti i colleghi di Arcetri in questo triste momento.