Verbale riunione 06/12/2002

SOCIETA' ASTRONOMICA ITALIANA

Verbale della seduta del Consiglio Direttivo
tenutasi a Padova, Osservatorio Astronomico, il 06-12-2002

Presenti: Serio, Barbieri, Bonoli, Chinnici, Longo, Mazzucconi. Su invito: Bonifacio, Molaro (fino alla pausa pranzo).
Assente: Castellani, Bono, Leani, Misiano.

La seduta si apre alle ore 12.00. Dopo l'approvazione dell'o.d.g. (allegato 1), si passa alla discussione dei vari punti, nel seguente ordine:

5) Congresso Trieste 2003
Si dà la parola al prof. Molaro, direttore dell'Osservatorio di Trieste e responsabile dell'organizzazione del congresso, il quale aggiorna sullo stato dei preparativi. Rimane confermata la data (14-17 aprile 2003) ed il luogo (Sala della Stazione Marittima). E' stato costituito il LOC ed il SOC; è pronta la locandina con il titolo "Nuovi orizzonti dell'astronomia italiana". Si discute sull'opportunità di dare un titolo, si lascia a Molaro piena libertà di scelta. Questi comunica inoltre che il 17 interverrà al congresso il Nobel Giacconi. Contattato per verificare una sua eventuale disponibilità a tenere la conferenza pubblica, ha dichiarato che preferirebbe non farla. Dopo breve discussione su eventuali altri nomi proposti per la conferenza, si converge sul nome di Eduardo Bencinelli che potrebbe tenere una conferenza sull'origine della vita, magari in collaborazione con un astronomo, forse Hack. Bonoli suggerisce di far presentare a Giacconi la conferenza; l'idea è condivisa ed appare realizzabile. Molaro informa inoltre che è stata predisposta un'apposita pagina web per il congresso; si stabilisce che venga pertanto inserito il link nella pagina SAIt. Infine, Molaro comunica che entro Natale verrà preparata una lista di invited papers e verrà fatto circolare il first announcement del convegno. Si sottolinea l'esigenza di fissare la data della tavola rotonda e dell'assemblea dei soci. Il Presidente propone che il tema della tavola rotonda sia la riforma degli enti di ricerca relativi all'astronomia, quindi INAF, ASI, CNR, invitando il Ministro, il Sottosegretario ed i Commissari dei vari enti. Un possibile titolo sarebbe: "La riforma degli enti e l'astronomia". Il Presidente si occuperà degli inviti. Si decide di collocare l'assemblea dei soci nella tarda mattinata del 17, dopo la sessione di Giacconi e prima della tavola rotonda, che dovrebbe quindi tenersi giovedì 17 nel primo pomeriggio. Molaro chiede se vi sono proposte inerenti alla didattica ed alla storia dell'astronomia. Per quanto riguarda la storia, si decide di invitare qualcuno che parli della storia dell'Osservatorio di Trieste e dei rapporti con Vienna e l'astronomia mitteleuropea. Per la didattica invece, tenuto conto degli attuali problemi di Misiano, si ritiene più opportuno organizzare una sessione parallela, oppure precedente al congresso, nei giorni di sabato e domenica, con alcune conferenze per gli insegnanti da tenersi nei locali del Dipartimento o dell'Osservatorio.
Per quanto riguarda il programma scientifico, si stabilisce di coprire l'intero panorama dei settori di ricerca in Italia, lasciando al SOC il compito di valutare i punti più interessanti all'interno di ogni macroarea. E' prevista la presentazione di posters e si troverà modo di dare ampio spazio ai giovani; infine, le pubblicazioni degli atti saranno curate da due membri del LOC. Bonifacio fa notare che le Memorie sono già complete fino al primo volume del 2004, quindi suggerisce che gli atti di Trieste 2003 vadano sulla Conference Series on line, di cui si riserva di parlare più avanti. Barbieri e Serio propongono la realizzazione di un CD-rom, i cui costi sono ragionevolmente contenuti. Si pensa quindi di chiedere un contributo finanziario all'INAF, per cui Molaro contatterà telefonicamente Setti.

6) Situazione pubblicazioni
Bonifacio aggiorna sulla situazione delle Memorie. Vista la notevole richiesta di pubblicazioni di atti di convegni, che non è possibile soddisfare, propone la realizzazione di una cenference series on line, a costo zero per gli autori. Per incrementare le entrate, si propone di far pagare qualcosa in più agli autori dei volumi; si discute anche se tenere o no le 150 pagine gratuite e si indicano alcune possibilità per richieste di finanziamenti. Per quanto riguarda la situazione finanziaria, il Presidente comunica che quest'anno mancherà il contributo di 40 mln del CNAA e che, vista la situazione della ricerca su scala nazionale, non è detto che l'INAF possa dare un contributo analogo. Mazzucconi conferma che al momento attuale si dispone dei contributi del MIUR e dei BB.CC. Longo suggerisce di fare una richiesta per accedere ai fondi europei, magari coordinandosi con la SAF o altre società europee. La discussione si protrae, analizzando diverse possibilità. Bonifacio chiede inoltre di precisare alcune istruzioni per i curatori dei volumi, quali il numero di copie gratuite cui hanno diritto. Su tutti questi punti si preferisce comunque rinviare la decisione per effettuare una più attenta valutazione. Mazzucconi propone inoltre di far pagare la Conference Series on line; si decide che per il primo anno sarà gratuita, in modo da lanciare l'iniziativa, poi si stabilirà un costo; si stabilisce inoltre di offrire l'opzione CD-rom il cui costo è più contenuto di quello di un volume. Per la conference series, dopo una breve discussione si converge sul titolo "Memorie della SAIt - Supplementi".

Dopo una breve pausa pranzo, si riprende la discussione del punto 6). Bonifacio ritorna sulla necessità, già espressa nei precedenti Consigli, di stabilire una convenzione tra SAIt ed Osservatorio di Trieste per l'utilizzo per personale che sta attualmente lavorando alle Memorie. Chiede anche che entro il prossimo congresso si prenda una decisione in merito alla continuazione delle due testate Astro-Tech e Quaderni di Astrofisica. Si ribadisce l'opportunità di rilanciare soprattutto questi ultimi, come archivio tesi di astronomia, promuovendo adeguatamente la pubblicazione e ripartendo daccapo con un nuovo titolo. Barbieri suggerisce di far premettere un abstract in inglese, ma viene ricordato che già in occasione del Consiglio in cui erano stati invitati Sedmak e Rifatto, quest'ultimo aveva sottolineato le resistenze incontrate da parte degli autori nell'effettuare questa aggiunta. Chinnici ricorda che Sedmak e Rifatto avevano già espresso la loro opinione in merito alla continuazione delle due riviste elettroniche in quel consiglio e suggerisce di far riferimento al relativo verbale. Il Presidente si incarica di ricontattare i due Direttori per avere il loro parere definitivo, alla luce del fatto che si è intanto accertata l'impossibilità di recuperare il materiale pubblicato on line a causa della perdita dei relativi files, di cui purtroppo non è stata eseguita alcuna copia di backup.
Infine, Bonifacio presenta alcune proposte di restyling della copertina delle Memorie, con possibilità di pubblicarla a due o quattro colori e relativi preventivi (all.2). Si propone di chiedere un preventivo per l'utilizzo della stessa grammatura dell'attuale copertina, ma plastificata opaca. Barbieri inoltre suggerisce di modificare il corpo del titolo uniformandolo.
Bonifacio informa che ADS si è offerta di tenere on line l'archivio delle Memorie; si stabilisce di accogliere l'offerta, riservandosi di dare delle restrizioni in futuro, quando sarà realizzata la versione on line delle Memorie. ADS chiede l'invio dei volumi precedenti al 1986, che non posseggono. Si stabilisce di chiedere al prof. Buonanno a Monte Porzio la disponibilità di qualche studente che estragga dalla biblioteca SAIt i numeri richiesti e li invii.
Bonoli aggiorna quindi sulla situazione del Giornale di Astronomia in arabo, ricordando le proposte di stampa nei Paesi arabi, da cui però non si è ricevuta risposta e, in particolare, la proposta di convenzione con l'Iraq per la quale si decide di formulare una richiesta ufficiale. Bonoli inoltre presenta le bozze di un volume curato da Malik contenente una raccolta degli articoli più significativi pubblicati sul Giornale; il titolo del volume è "Leggere il cielo"; per la stampa si attende risposta da alcune case editrici giordane e tunisine.
Si passa quindi alla discussione dei seguenti punti:

2) Comunicazioni Presidenza
Per quanto riguarda i contatti con l'INAF e le possibilità di convenzione, si rinvia a quanto detto all'inizio del punto 6).

3) Comunicazioni Segreteria e 4) Situazione finanziaria
Il Segretario presenta il bilancio di cassa e gli impegni/crediti per il 2002 (all.3). Si discute di alcuni problemi finanziar con la casa editrice, che però sollecitata a dare spiegazione delle proprie richieste non ha dato risposta. La situazione è giudicata soddisfacente, con un buon attivo.

7) Planetario Reggio Calabria
Il Presidente comunica che in questi giorni Misiano firmerà il contratto a nome della SAIt per la costruzione del Planetario di Reggio C. e presenta il quadro economico complessivo dell'opera (all.4). Mazzucconi informa che l'inaugurazione è prevista per febbraio 2003; in questi giorni si dà inizio ai lavori in muratura. La provincia ha inoltre espresso l'intenzione di finanziare anche la gestione del planetario affidandola alla sezione SAIt di Reggio C.

8) Protocollo MIUR
Per quanto riguarda questo punto e la questione della didattica in generale, data l'assenza di Misiano si preferisce non discuterne in questa sede ma si ribadisce la necessità e l'urgenza di prendere una decisione in merito. Bonoli aggiorna sulla situazione generale che la devolution sta creando e sulle relative riunioni cui finora ha partecipato. Il Presidente espone la sua visione del problema e propone di stimolare la creazione di un'associazione di insegnanti di astronomia, che comprenderebbe insegnanti della SAIt, dell'UAI, ecc.. Si sottolinea la necessità di avere persone affidabili che seguano con impegno la situazione; Barbieri presenta l'esperienza di Padova con gli ex-laureati, con cui si mantengono contatti efficienti, indicando una possibile risorsa in queste persone sul territorio nazionale. Si rinvia la discussione, in attesa di sentire Misiano e di contattare Benacchio per sondare una sua eventuale disponibilità ad occuparsi della questione.

9) Sito web e pubblicazioni elettroniche
Si rinvia a quanto detto al punto 6).

10) Varie ed eventuali
- Si è ricevuta una richiesta di finanziamento dall'Università di Udine per un convegno sull'insegnamento delle discipline scientifiche nella scuola. Si rinvia la decisione al prossimo CD.

1) Approvazione Verbale del 20-06-2002
Si rinvia l'approvazione del verbale del 20-06-2002 perchè non è ancora pronto.

La seduta si chiude alle ore 17.00.

 

Anno di riferimento: 
2002