Verbale riunione 07-11-2005

Verbale della riunione del C.D. della S.A.It

in data 7 novembre 2005


       La riunione si apre alle ore 11.15 presso l'Osservatorio di Monte Mario

       Presenti : Bono, Bonoli, Caputo, Chinnici , Gomez, Lopresti, Misiano, Serio


0) Il Presidente legge l'odg, che viene approvato nell'ordine che segue.

1) Relazione del Presidente

2) Congresso 2005

3) Premio Tacchini 2006

4) Attività 2006

5) Situazione finanziaria

6) Pubblicazioni


1) Il Presidente comunica la notizia della morte di Alberto Masani, avvenuta a Marina di Carrara sabato 5 novembre. Comunica inoltre di avere espresso alla famiglia le condoglianze della Società, cui Masani ha dato tanta parte delle sue energie.

La concomitanza del CD con i funerali del Prof. Masani impedisce ai Proff. Antonucci e Ferrari di essere presenti.

 2) Congresso 2006

In relazione alla giustificata assenza di cui sopra, il Presidente informa di avere parlato a lungo con Ferrari, circa la data del Congresso e le sue modalità. Il Presidente comunica inoltre di aver contattato il Presidente dell'INAF ed il Direttore del suo Dipartimento Strutture. Questi ultimi, pur
confermando che l'INAF ha in programma di organizzare proprie riunioni scientifiche, hanno manifestato l'opinione che queste non sono incompatibili con i Congressi SAIt.

Il Presidente propone che il cinquantesimo congresso della S.A.It si tenga Torino.  E' noto a tutti i presenti che la sede di Torino è stata scelta per la costruzione del nuovo Planetario, che però probabilmente non potrà essere  pronto per la data del congresso.

I giorni ad esso dedicati, tenuto conto delle disponibilità locali, saranno tra il 22 ed il 26 maggio 2006. La data è stata scelta per evitare sovrapposizioni con altri eventi in città, come la Fiera del Libro, che si tiene tradizionalmente agli inizi del mese di maggio.

Propone per il Comitato Scientifico i nomi di Benvenuti, Pallavicini, Vettolani, Cavaliere, Serio, Di Pippo, Antonucci, Ferrari e Morello.

Il Consiglio propone che venga inserito anche Misiano.

La responsabilità della formazione del Comitato Locale è affidata a Antonucci, Ferrari e Morello.

La prof. Misiano fa notare che la data di fine maggio non e' la più opportuna per i docenti. Il Presidente risponde che ormai da alcuni anni i comitati Locali organizzano a fianco del Congresso delle attività per le scuole locali, e che il Prof. Ferrari si è impegnato in tal senso, anche in relazione alla comunque imminente apertura del Planetario.

Si discute intorno alla lunghezza del congresso, Caputo e Bonoli propongono che le iniziative più importanti siano raggruppate nelle giornate centrali della settimana, per ovviare al problema di una partecipazione sparpagliata ai lavori di quanti intervengono; la proposta viene approvata a larga maggioranza.
Secondo la tradizione degli ultimi anni, il congresso sarà organizzato a sessioni successive e non sarà monotematico.

Uno degli eventi centrali sarà la premiazione per l'assegnazione del Premio Tacchini che seguirà le modalità  dello scorso anno. Un altro sarà l'assemblea dei soci.

Ci sarà certamente una commemorazione del prof. Masani, scomparso il 4 novembre scorso, il quale era socio onorario del Società. Il Presidente ricorderà anche il prof. Rodonò.

3) Premio Tacchini 2006

Il Presidente ricorda che nel 2005 il numero di concorrenti al premio è stato alto. Bonoli comunica che il numero di dicembre del Giornale di Astronomia pubblicherà le relazioni tenute dai vincitori 2005.
Per il bando 2006 si decide di seguire una procedura analoga a quella dello scorso anno, la pubblicità verrà fatta via rete, le tesi ammesse a concorrere dovranno essere state approvate dal Consiglio dei docenti entro la fine del 2005.

La commissione sarà formata da Serio, Antonucci, Chiosi. Caputo propone una componente CNR nella persona di A. Corradini, ma le sue competenze sembrano troppo vicine a quelle dei primi membri nominati, per cui si preferisce il nome di Chiosi.

Su invito del Presidente, interviene nella discussione il prof. Gratton, in merito ad una paventata concorrenza del Premio Tacchini con il premio Gratton, già operante da anni e che ha acquisito una pregevole reputazione.

Dopo una breve discussione si riconosce che, sebbene i due premi siano entrambi assegnati a tesi di dottorato, per il resto essi differiscono molto. Il Premio Gratton ha un unico vincitore, cui viene corrisposta una somma di danaro pari a diecimila euro, una commissione giudicatrice internazionale, e' biennale e precisamente viene bandito solo negli anni dispari, con una cerimonia di premiazione in autunno; il premio Tacchini invece viene assegnato tutti gli anni a 5 vincitori, senza alcun premio in denaro, e la cerimonia si svolge in primavera, la commissione è nazionale. Il 2006, anno pari, non vedrà comunque la concorrenza temporale dei due premi.


4)  Attività 2006

Il Consiglio Direttivo che si riunirà durante il prossimo congresso avrà anche il compito di nominare la commissione elettorale per le elezioni che si terranno nel 2007 per formare un nuovo C.D., che sarà in carica dal 1 gennaio 2008.

Il prof. Serio non potrà essere rieletto come Presidente.

 

Si discute anche sulle possibili, già ufficiosamente annunciate dimissioni di Mazzucconi da segretario e sulla opportunità, in questo caso, che il segretario sia comunque a Firenze, stante la sede legale della Società ad Arcetri.

Angela Misiano comunica che la Sait è stata accreditata per la formazione diretta degli insegnanti dal MIUR. Ciò permette di accedere direttamente alla formazione degli insegnanti.

Riferisce poi sulla esistenza di una rete internazionale Umanesimo e Scienze Esatte, un recente convegno è stato tenuto a Bucarest, con la partecipazione dell'Istituto Italiano degli Studi Filosofici.
Comunica ancora che si pensa di tenere la Scuola di Stilo 2006 su temi di Storia della Scienza ed Epistemologia.

Lopresti propone la realizzazione di un libro di testo a più mani, con autori SAIt professionisti e spese di stampa dell'UAI. Si discute della problematica dei libri di testo, sottolineando la differenza tra didattica e divulgazione e l'importanza di individuare un obiettivo preciso da raggiungere. Si rinvia la discussione ad altra sede.

5) Situazione finanziaria

 La situazione finanziaria è stata illustrata al C.D. da un recente mail di Fabrizio Mazzucconi.

Sono in arrivo 18000 euro per la fine dell'anno. Non sono stati assegnati finanziamenti dai beni culturali. Il contributo INAF è ad un minimo storico negli ultimi dieci anni, praticamente e' solo un contributo parziale per la stampa delle Memorie.

Il Presidente fa presente che, in mancanza del contributo del MIUR ci si troverà nella situazione di dover tagliare. Gli unici tagli possibili sono: o la pubblicazione delle Memorie o del Giornale, o le spese del personale.

Si discute intorno al fatto che le Memorie rappresentano la continuità storica delle pubblicazioni della Società, sin dai tempi della Società degli Spettroscopisti, Il Giornale, a sua volta, ha un maggiore impatto di diffusione anche presso i lettori non professionisti e quindi rappresenta un ponte verso l'esterno ed un investimento per il futuro. Il personale non grava con una grande spesa, ma è indispensabile fintanto che le attività della SAIt si svolgono ad un buon livello.

Si discute intorno alla possibilità di recuperare altri fondi: Bono e Bonoli propongono di organizzare scuole o corsi, con un contributo ai docenti, che venga poi devoluto alla Società. Si propone anche di chiedere un aumento del contributo INAF riservando alcune pagine del Giornale ad un notiziario INAF.

Il Presidente ricorda inoltre che chiudere una rivista significherebbe  vedere diminuite le possibilità di finanziamento, visto che i finanziamenti INAF e MURST vengono erogati proprio per le
pubblicazioni.

 

6) Pubblicazioni

Fabrizio Bonoli informa che il primo numero del 2006 del Giornale di Astronomia pubblicherà gli atti del Convegno dell'Anno Cassiniano, tenutosi a Bologna in settembre.

Si approvano i nuovi importi, per il 2006, degli abbonamenti alle riviste discussi dal CD via mail, dopo la richiesta dell’Editore:

Giornale di Astronomia:
abbonamento annuo per privati per l'Italia: 18 euro
abbonamento annuo per istituti per l'Italia: 25 euro
abbonamento annuo per privati per l'estero: 36 euro
abbonamento annuo per istituti per l'estero: 50 euro
Un fascicolo in Italia: 7 euro
Un fascicolo all'estero: 14 euro

Memorie sella SAIt
abbonamento annuo per privati per l'Italia: 110 euro
abbonamento annuo per istituti per l'Italia: 140 euro
abbonamento annuo per privati per l'estero: 170 euro
abbonamento annuo per enti per l'estero: 240 euro
Un fascicolo in Italia: 40 euro
Un fascicolo all'estero: 80 euro

La seduta si chiude alle 15.00.

 

Anno di riferimento: 
2005