Verbale riunione 05/05/2008

Verbale della Riunione del Consiglio Direttivo in occasione del Convegno Nazionale della SAIt 
Teramo, 5 Maggio 2008

Presenti:
Sono presenti i seguenti Componenti del Consiglio Direttivo: R. Buonanno (Presidente), G. Bono, F. Bonoli, I. Chinnici, G. Cutispoto, F. Fusi-Pecci, M. Mazzoni, F. Mazzucconi, A. Misiano.

Ora e luogo: ore 20:30, Il Fortino (località Specola), Teramo

Ordine del Giorno:

 
  • Approvazione dell’O.d.G.
  • Approvazione del Verbale della riunione precedente
  • Relazione del Presidente sull'attività 2007 e 2008
  • Congresso 2009, proposte su sede e contenuti
  • Rapporti con il mondo dei non professionisti
  • Attività didattica
  • Allargamento della composizione del CD
  • Segretaria alla Presidenza
  • Varie ed Eventuali
  • Viene approvato l’O.d.G. nella stesura proposta
  • Viene approvato il verbale della riunione precedente, svoltasi il giorno 11 Febbraio 2008 a Roma
  • Relazione del Presidente

Il Presidente ricorda brevemente i punti di rilievo dell’attività dell’anno precedente e di quello in corso, e l’impegno notevole dedicato dai colleghi per la riuscita delle iniziative. Misiano sottolinea il successo delle Olimpiadi dell’Astronomia. Il Presidente espone i contenuti della Relazione che presenterà in forma scritta  all’Assemblea dei Soci della Società che si terrà il giorno 7 Maggio durante il Convegno che si è appena aperto a Teramo. Il testo della relazione sarà quindi allegato al verbale dell’Assemblea.

  • Congresso SAIt 2009

Vengono valutate varie possibilità per quanto riguarda le possibili sedi e si sottolinea l’opportunità di evitare quelle che abbiano già ospitato il Convegno SAIt in tempi recenti. La discussione seguente, alla quale partecipano tutti i componenti del CD, si svolge tenendo conto sia della loro pertinenza scientifica sia della consistenza numerica locale, necessaria ai fini organizzativi. Vengono comunque considerati numerosi fattori peso: per esempio un elemento da tenere in forte considerazione è l’eventuale sovrapposizione con progetti ed iniziative legate al 2009, in quanto dichiarato dall’Unesco “Anno Internazionale dell’Astronomia”. Infatti la concomitanza potrebbe avere effetti negativi sia sulla possibilità di reperimento dei fondi, per ovvi motivi di “concorrenza”, sia sulla partecipazione al Convegno. Per una utenza di circa 150 persone si valuta un’esigenza finanziaria dell’ordine dei 20-30 mila euro. La valutazione prosegue a lungo e tra i vari nomi di città che emergono come possibili sedi, ci si concentra alla fine su Pisa, Padova, Siena, Lecce e Napoli. Tuttavia ci si rende conto che per arrivare ad una decisione è necessario approfondire i contatti con i gruppi locali che sono possibili organizzatori. Buonanno e Mazzoni si prendono l’impegno di saggiare l’effettiva disponibilità degli astronomi della città comprese nella rosa finale e di riferire al più presto al CD.

  • Rapporti con il mondo dei non professionisti

La presenza sul territorio delle associazioni degli astrofili e, di conseguenza, l’apporto che di fatto esse danno alla crescita dell’interesse del pubblico verso l’astronomia è degno di attenzione. Peraltro la SAIt considera come uno dei suoi primari compiti istituzionali quello della promozione della cultura astronomica sia in favore del pubblico interessato che, sopratutto, verso le scuole. In particolare la SAIt, Ente che raggruppa professionisti, docenti e appassionati, ha sempre presenti i rapporti che sono già collaudati all’estero, dove le organizzazioni di astrofili sono una componente delle società nazionali di astronomia con chiara una distinzione di ruoli.

  • Attività didattica

Vengono presentati i programmi delle due Scuole estive organizzate dalla SAIt. I programmi sono ormai noti a tutti essendo stati anche pubblicati sul sito della SAIt, a cui si rimanda.

  • Allargamento della composizione del Consiglio Direttivo

Il Presidente propone di inserire per co-optazione un ulteriore membro nel Consiglio Direttivo: il dott. Piercarlo Bonifacio, dell’Osservatorio Astronomico di Trieste – INAF ed Editore della rivista “Memorie della Società Astronomica Italiana” come riconoscimento per il notevole apporto che ha dato e continua a dare all’attività della Società. Il Consiglio approva all’unanimità.

  • Segreteria alla Presidenza

Il Presidente annuncia la disponibilità della Sig.ra G. Giobbi a svolgere il ruolo di segretaria del Presidente, affiancandosi a Laura Mazzucconi nello svolgimento di alcuni compiti organizzativi della SAIt.

  • Varie ed eventuali

Si valuta la possibilità di aprire una Sezione della SAIt anche a Firenze, dopo quelle di Livorno e di Reggio Calabria. Questo potrebbe essere in sintonia con quanto auspicato al precedente punto 5, ma richiede un approfondimento delle condizioni al contorno e un contatto con l’organizzazione locale che si occupa di divulgazione astronomica, il Comitato per la Divulgazione dell’Astronomia. Il Presidente dichiara che se ne occuperà personalmente.




La seduta viene tolta alle ore 23:00.

 

Anno di riferimento: 
2008